martedì 31 marzo 2015

INCONTRO TERRITORIALE DEI PRECARI STORICI DELLA PROVINCIA DI TRAPANI - MARSALA 1 APRILE


Condividi questa notizia per diffonderla ai tuoi colleghi precari! Se vuoi seguire questa ed altre notizie simili metti "MI PIACE" nella pagina Facebook di Basta Precari. Puoi condividere e diffondere a più visitatori la notizia utilizzando "condividi" ai social network di BastaPrecari su: Facebook, Twitter, Google+ e Youtube. Per inserire un commento a questa notizia fai clic qui sotto su "Inserisci un commento". Per comunicati, notizie o per diventare autore del blog scrivere a: bastaprecaricomune@gmail.com.

A TUTTI I LAVORATORI PRECARI UTILIZZATI PRESSO LE PA SICILIANE - SIT-IN DI PALERMO 15 APRILE 2015














https://www.youtube.com/playlist?list=PL3mBYuqf5Ic668tnrrcbRWNKObcnD5iOJ
di Basta Precari!


 

 

 

 Attenzione !

Facebook ha disattivato l'automatismo delle notifiche!

Per essere sicuri di ricevere le notifiche della pagina s

Per seguire altri video con categoria 
"Giurisprudenza"
visita e icriviti sul Canale


Per seguire altri video con categoria 
"Giurisprudenza"
visita e icriviti sul Canale
Facebook
di questa notizia e simili,
bisogna fare clic su "Mi piace" e poi  "Ricevi le notifiche.








Condividi questa notizia per diffonderla ai tuoi colleghi precari! Se vuoi seguire questa ed altre notizie simili metti "MI PIACE" nella pagina Facebook di Basta Precari. Puoi condividere e diffondere a più visitatori la notizia utilizzando "condividi" ai social network di BastaPrecari su: Facebook, Twitter, Google+ e Youtube. Per inserire un commento a questa notizia fai clic qui sotto su "Inserisci un commento". Per comunicati, notizie o per diventare autore del blog scrivere a: bastaprecaricomune@gmail.com.

lunedì 30 marzo 2015

A TUTTI I LAVORATORI PRECARI UTILIZZATI PRESSO PA SICILIANI-SIT IN DI PALERMO 15 APRILE 2015 - informazioni

Risultati immagini per foto marsala
MARSALA






Risultati immagini per foto marsala
SALINE DI MARSALA









Informiamo che il sito Basta Precari attraverso le immagini dei vari paesi siciliani, si preoccuperà di divulgare lo sciopero del 15 aprile, affinchè tutti ne vengano a conoscenza................ vi preghiamo di contattare gli organizzatori dello sciopero, è interesse di tutti partecipare  



Comitato Spontaneo dei Precari storici Enti Pubblici Siciliani padre PINO PUGLISCOORDINAMENTO REGIONALE   A    TUTTI I LAVORATORPRECARI UTILIZZATI   PRESSO   ENTI   PUBBLICI SU TUTTO IL TERRITORIO REGIONALE    

Il coordinamento provincialdi Agrigento, dopo la proficua assemblea svoltasi Porto Empedocle in data 20 marzo 2015, con la partecipazione di buona parte dei coordinatori territoriali e/o RSU di qualsiasi sigla sindacale ed ente, consapevoli all’unanimi che solo la compattezza, il coraggio e la determinazione di tutti i precari storici siciliani possano veramente portarad una possibile soluzione definitiva per la stabilizzazione di TUTTI, preso atto altresì chqualsivoglia sindacato o partito politico ha storicamente dimostrato nei fatti di avere ben altri interessi,
INVITA 

tutti i lavoratori precari storici al SIT-IN di PALERMO a partire dal 15 aprile 2015 per partecipare all’avvio delle concrete azioni crescenti di protesta ad oltranza.
Non aspetteremo inermi la fine! ne di arrivare allultimo momento per riceve il solito contentino dellultima ora. Dopo un quarto di secolo è finalmente giunta la nostra priorità! Loro sono stati forti della nostra storica debolezza dettata dallincoerenza e divisione. BASTA è ora di AGIRE.

OLTRE LE SIGLE PER LAPPARTENENZA, con coraggio, determinazione, dignità e coerenza! 

Questo è il motto comune da condividere per la definitiva stabilizzazione di tutti i precari siciliani prima che sia troppo tardi. Che la sovranità ritorni concretamente alla gente, che tutti i sindacati svolgano il ruolo istituzionale che gli compete a servizio dei lavoratoriche tutti i mestieranti della politica riacquistino la perduta dignità e svolgano iloro mandato con moralità e correttezza per il bene di tutti.Per sommi capi è stato condiviso il seguente programmdi azione: -     Raccolta anticipata di  1,00 per ogni precario ente x ente al fine di costituire un fondo stabile di solidarietà dei precari siciliani e finanziare tutte le necessarie iniziative;

-     Raccolta delle adesioni con elenchi ente x ente per programmare le turnazioni per il presidio stabile a Palermo (Su 20.000 precari, per ogni ente basta turnare il 25-30% per portare ad un presidio stabile di 5.000-6.000 soggetti senza particolari disagi per ognuno);

-     Invito a tutti gli RSU per far sostenere, nel contempo alle varie rappresentanze sindacali e presso le opportune sedi istituzionali, utili iniziative a sostegno dei lavoratori in protesta ad oltranza (qualora il nostro invito non sortirà proficuo sostegno sindacale, si invita tutti a procedere con coerenza ad altrettanto taglio della spesa inutile revocando i relativi tesseramenti. Con tale riequilibrio di finanza” otterremo economie personali e il finanziamento del fondo comune di solidarietà per tutti i precari siciliani!);

-     Invito a tutti i Sindaci e Legali rappresentanti dei vari Enti per sostenere concretamente l’iniziativa e condividere responsabilmente la nostra protesta solidarizzando contro un sistema che ha ormai dato sentenzed abbandonato i vari enti ed i suoi rappresentanti in trincea;-    Avvio deSIT-Iad oltranza prima dell’approvazione del bilancio regionale con installazione del quartier generale nella sede stabilita;

 -     Contemporanea attivazione di costanti azioni mediatiche ad ogni livello (locale, regionale, nazionale ed internazionale) e tipologia (TV, StampaPubblicità, Radio, Internetecc.) dai contenuti sempre crescenti e con il supporto anche di esperti in materia;-     Contestuale attivazione di  possibili  cortei  oltre a presidi stabile nonc incontri  istituzionali per discutere senza accettare indegni compromessi o l’attesa delle solite false promesseSbarazzeremo il campo solo dopo concreti risultati scritti!

-     A seguito delle periodiche turnazioni per il presidio stabile ad oltranza a Palermo, nell’attesa di dare il cambio, i restanti colleghi acontempo provvederanno nei rispettivi Enti a non prestare servizio e mantenere alta l’attenzione attraverso iniziative di risonanza mediatica, facendo comprendere altresì il significato concreto della nostra assenza.

-    Tanto e tanto altro ancora verrà stabilito e/o comunicato sul divenire. 

Si invitano tutti i colleghi ad acquisire la necessaria maturi e consapevolezza senza prestare il fianco a qualsiasi possibile strumentalizzazione contro i nostri stessi interessi, la dignità, il lavoro ed il futurdei nostrfigli!NESSUNPUO’ DIFENDERCI MEGLIO DI NOI STESSI!Non vanifichiamlo sforzo di quanti da anni si battono senza altri fini in primlinea per far rispettare i diritti di tuttiNon perdiamo i maturati diritti non consentiamo ad una coalizione di collusi di tenerci a testa bassa con l’intento di dividerci ed eliminarci pian piano, giorno dopo giorno, lontani anche da ognrazionale logica del buon senso, di rispetto umano e delle norme comunitarie, gestendo tutto esclusivamente nellinteresse loro, dei lorfamiliari e zerbini come una purbaronia asservita solo al potere ed agli interessi di parte.
 Il Coordinamento AGPrecari storici Enti Pubblici Siciliani Siamo gente pebene: Ci scusiamo anticipatamente con tutti i cittadini.      Inizialmente, pequanto possibile, provvederemo a creare meno disagi possibilnei vari contesti urbani perché non destinatari della nostra protesta. E’ intendimento favorire una possibile condivisione e reciproca comprensione, senza alimentare inutili dissensi e critiche favorite dal diffuso malcontento e disagieconomicgenerale. Semmai ci proponiamo di divenire possibilspunto per sensibilizzare e coinvolgere tutti i sicilianad una definitiva presa di coscienza finalizzata al bencomune.

CORRELATE:






Condividi questa notizia per diffonderla ai tuoi colleghi precari! Se vuoi seguire questa ed altre notizie simili metti "MI PIACE" nella pagina Facebook di Basta Precari. Puoi condividere e diffondere a più visitatori la notizia utilizzando "condividi" ai social network di BastaPrecari su: Facebook, Twitter, Google+ e Youtube. Per inserire un commento a questa notizia fai clic qui sotto su "Inserisci un commento". Per comunicati, notizie o per diventare autore del blog scrivere a: bastaprecaricomune@gmail.com.