giovedì 5 aprile 2018

Dopo il Decreto Madia la proroga dei contratti a termine è legittima solo se legata alla stabilizzazione dei rapporti di lavoro precari della Pubblica Amministrazione.

La sentenza del giudice del lavoro del Tribunale di Marsala, rappresenta un aspetto fondamentale, in materia di contratti a termine, proroga e stabilizzazione dei rapporti di lavoro precari nella Pa. 
Nella sentenza il mancato rinnovo del contratto a termine fino al 31 dicembre 2018, appare secondo il giudice, una sostanziale interruzione del rapporto di lavoro precario. 
Questo perché l'illegittimità del rinnovo dei contratti a termine, come aveva già  stabilito  la Corte di appello di Palermo, era dovuta al l'assenza di ragioni oggettive e temporanee dei rapporti di lavoro precari, nelle pubbliche amministrazioni siciliane, reiterati da parecchi anni.  
A tal fine, la mancata proroga dei contatti a termine, oggetto di contenziosi del lavoro di alcuni dipendenti precari ha creato una discriminazione tra dipendenti precari in contenzioso e dipendenti non in contenzioso, soprattutto alla luce della stabilizzazione prevista dalle procedure, di cui all'art 20, del Decreto Legislativo 25 maggio 2017 n 75.

Infatti la stabilizzazione dei rapporti di lavoro precari e la necessità di dare agli Enti la possibilità di continuare ad assicurare i servizi espletati dagli stessi dipendenti precari, costituisce l'unica ragione oggettiva per poter prorogare i contratti dal 1 gennaio 2018, che mette a riparo le Amministrazioni da possibili future rivendicazioni circa l'illegittimità della proroga  fino al 31 dicembre 2018, se finalizzata alla stabilizzazione dei contratti  a termine. 
A tal fine il  principio fondamentale, che si desume dalla sentenza, è che non ci può essere proroga legittima senza stabilizzazione e che, ai sensi di quanto dispone l'art 20 commi 6 e 8 del Decreto Legislativo 25 maggio 2017 n 75, anche nella Pa siciliana le proroghe dei contratti a termine dal 1 gennaio 2014 sono legittime soltanto se legate ai piani triennali dei fabbisogni di personale ed alle procedure di stabilizzazione dei rapporti di lavoro dei dipendenti precari, in possesso dei requisiti di legge. 
Dott.  Gaetano Aiello




Fai clic sul documento per visualizzare scaricare e stampare. 

Condividi questa notizia per diffonderla ai tuoi colleghi precari! Se vuoi seguire questa ed altre notizie simili metti "MI PIACE" nella pagina Facebook di Basta Precari. Puoi condividere e diffondere a più visitatori la notizia utilizzando "condividi" ai social network di BastaPrecari su: Facebook, Twitter, Google+ e Youtube. Per inserire un commento a questa notizia fai clic qui sotto su "Inserisci un commento". Per comunicati, notizie o per diventare autore del blog scrivere a: bastaprecaricomune@gmail.com.

1 commento:

Posta un commento

Qui puoi inserire commenti, inserendo una tua Gmail (contro l'anonimato e se non ce l'hai bastano 5 min. per crearla andando su Google) e alla fine Nome e Cognome, per notizie utili, proposte, avvisi di azioni da intraprendere, e tutto ciò che può essere utile alla nostra lotta al precariato!
Per evitare la censura del commento stesso, per mantenere un livello civile e trasparente della conversazione, evitare i commenti senza l'eventuale fonte web e/o documentale o che contengono, il turpiloquio, offese, violazioni della privacy, off topic, istigazioni alla violenza o al razzismo, minacce ecc.; Evitare infine in questo blog SCHIERATO A FAVORE DEI PRECARI, commenti pubblicitari diretti o indiretti fini e se stessi ad aziende private e/o pubbliche, a partiti politici e sigle sindacali.
Per qualsiasi problema per l'invio dei commenti o per inserire delle news, per diventare anche tu autore del blog e quant'altro scrivere a: bastaprecaricomune@gmail.com